Sinistra Piave a Belluno
commenti 2

Passeggiata Malga Garda d’estate

Malga Garda d'estate
Se ti è piaciuto, condividi!

Fiori, verde e bellissimi scorci sulla Valbelluna. Oggi vi porto con me in una facile passeggiata di circa un’ora, adatta a tutti, fino a Malga Garda sopra a Lentiai.

Con sole poche ore nel pomeriggio a disposizione cercavo una meta non troppo lontana da Belluno da raggiungere in poco tempo in auto e a piedi. Dopo qualche ricerca la decisione è caduta su un posto in cui volevo andare da un po’ di tempo: Malga Garda, in comune di Lentiai.

Il momento più bello per andarci è la primavera quando i suoi prati si riempiono di narcisi (ne ho parlato qui) , ma anche durante l’estate questo semplice percorso ci regala dei bellissimi panorami e una camminata tranquilla e rilassante. La passeggiata molto semplice, adatta anche ai bambini, è tutta lungo una strada sterrata percorsa da molti anche in mountain bike.

malga garda

Noi abbiamo lasciato l’auto nel parcheggio della baita poco sopra il ristorante Baioch circa alle 16 e in più o meno un’ora siamo arrivati alla malga, considerando anche diverse tappe per osservare e fotografare il paesaggio. Malga Garda si trova a 1296 metri d’altezza. Da lì potete decidere come noi di fermarvi oppure potete  proseguire per i diversi altri sentieri e percorsi da fare a piedi o in bici.

Malga Garda e la Strada dei Formaggi

Oltre che per i bei panorami che si incontrano, la camminata fino alla malga merita anche per la cucina. Visto l’orario questa volta non abbiamo assaggiato gli ottimi piatti della malga, inserita tra le tappe della Strada dei Formaggi e dei Sapori delle Dolomiti Bellunesi, ma la sua cucina a base di piatti tipici, formaggi e salumi è da provare! La trovate aperta durante l’estate, dal 15 maggio al 15 settembre, durante i weekend sia a pranzo che a cena.

Come arrivare a Malga Garda

Per arrivare a Malga Garda dovete arrivare fino a Lentiai e da lì seguire le indicazioni per Colderù. Salite lungo la strada asfaltata fino a incontrare sulla vostra sinistra il rifugio Baioch. Potete parcheggiare lì l’auto oppure, come noi, proseguire ancora per qualche tornante sulla strada asfaltata fino a raggiungere uno spiazzo sulla destra in corrispondenza di una piccola costruzione. Da lì seguite la strada asfaltata, che poco dopo diventa sterrata e che vi porterà fino alla malga.

A chi consiglio la passeggiata fino a Malga Garda

  • A chi cerca una percorso panoramico, ma non troppo impegnativo.
  • A chi vuole gustare assieme cucina e natura

 


Se ti è piaciuto, condividi!

2 Commenti

  1. ANTONIO says

    Tutta la Valbelluna e la Provincia di Belluno è un territorio da scoprire da ogni punto di vista. Purtroppo è vero che i nostri amici bellunesi non hanno la mentalità turistica e manca di strutture ricettive alberghiere e di altro per invogliare gli abitanti del Veneto a frequentare questi territori dove diversamente preferiscono andare nel Trentino Alto Adige o nella vicina Austria. Vuoi che sia perchè la Provincia di Belluno è sempre risultata tra le Provincie piu’ ricche d’Italia, vuoi perchè i bellunesi non hanno la mentalità della vera ospitalità, stà di fatto che il Veneto paga anche per queste carenze turistiche. Io da buon Trevigiano rimango del fatto che è meglio frequentare il Bellunese per la vicinanza e per la comodità e per la bellezza delle dolomiti ed altro e comprendere meglio la mentalità dell’amico bellunese.

    • visitbellunodolomiti says

      Caro Antonio, hai ragione. Abbiamo ancora molto da lavorare sia sulle strutture ricettive che sulla mentalità turistica. Spesso mi trovo a chiedermi “Perché non possiamo farlo anche noi? Perché non riusciamo a capire l’enorme tesoro che abbiamo tra le mani?”. Una risposta non la so dare e non voglio cadere in discorsi banali e stereotipati, quello che però, pur nel mio piccolo, cerco di fare con questo blog è raccontare il territorio e provare per prima io ad avere una mentalità più aperta e accogliente. Grazie per questo tuo commento e a presto tra le Dolomiti 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *